• 1
  • 2
Prev Next

Primo lunedì del mese, incontro di preghiera

29-04-2015

Primo lunedì del mese, incontro di preghiera

E’ ormai un appuntamento caro a molti e per molti altri potrebbe diventarlo: ogni primo lunedì del mese presso la cappella di Cascina Moreni in via Pennelli 1, a Cremona, la Fondazione invita tutti all’incontro di preghiera

Leggi tutto

Gruppo "amici di Fabio Moreni"

11-03-2015

Gruppo "amici di Fabio Moreni"

E' in fase di costituzione il gruppo Amici di Fabio Moreni, che sara' attivo principalmente per segnalazione e sviluppo di progetti da realizzare congiuntamente con la Fondazione "Fabio Moreni" e per la successiva realizzazione degli stessi. Chi condivide gli ideali di altruismo, che hanno contradd...

Leggi tutto

E' POSSIBILE SOSTENERE L'OPERA
DELLA FONDAZIONE TRAMITE:

BONIFICO BANCARIO:

Fondazione Fabio Moreni Onlus presso Banca Popolare di Cremona, via C.Battisti, 26100 Cremona. IBAN:
IT 18 Z 05034 11401 000000000362

BUONA USANZA:

Sul giornale "La Provincia" - Cod. Ente 95 Fondazione Fabio Moreni

5x1000:

Codice Fiscale 93026070198
Altre info ...

Pellegrinaggio a Medjugorje: esperienza di fede e comunione

SAM 1571 600Particolarmente intenso il  clima, in cui si è svolto il pellegrinaggio in Bosnia dall’11 al 15 luglio, promosso da Fondazione Moreni di Cremona e dal Gruppo 29 Maggio di Ghedi a vent’anni dall’eccidio di Fabio, Sergio e Guido, eccidio avvenuto il 29 maggio 1993 durante uno dei loro viaggi per portare aiuti umanitari alle popolazioni stremate dalla guerra. Erano presenti al pellegrinaggio anche alcuni fedeli della parrocchia di Bosco ex-Parmigiano.

 

Il Santuario di Medjugorje è stato il fulcro, attorno al quale sono ruotate e si sono svolte esperienze e momenti forti di preghiera: dalla partecipazione alle S.Messe all’incontro col veggente Ivan, dall’Adorazione Eucaristica alla recita del S.Rosario, tutto ha permesso alla cinquantina di partecipanti di vivere, di respirare un’aria di spiritualità e di trascendenza, in grado di parlare ai cuori, di toccare l’anima. Come ben sapeva Fabio Moreni, per il quale il Santuario rappresentava un punto di riferimento costante in occasione delle sue trasferte.

Particolarmente significative anche altre tappe del viaggio, come l’incontro con la comunità-cenacolo “Campo per la Vita”, gestita da Suor Elvira, dove trovano accoglienza ed un’opportunità grande di recupero giovani tossicodipendenti ed ex-carcerati. Non meno importante la visita all’orfanotrofio “Majčino Selo”, un’ampia struttura inserita in un vasto parco, sorta durante la guerra per ospitare i giovani orfani, ma oggi in grado di spalancare le proprie porte anche a giovani, ragazze-madri, donne e uomini in difficoltà.

Toccante, sabato 13 luglio, l’incontro avvenuto nella Parrocchia di Gornij Vakuf, poco distante dal luogo dell’eccidio, Parrocchia retta da Padre Vinko coadiuvato da Suor Caterina. Totale e cordiale l’accoglienza riservata ai pellegrini di Fondazione Moreni e del Gruppo 29 Maggio in un clima di grande fraternità e di sentita comunione, clima in cui è maturata la richiesta, formulata da papà Augusto e mamma Franca, i genitori di Sergio Lana, di incontrare il comandante Paraga, colui che diede materialmente l’ordine agli uomini della sua milizia di uccidere loro figlio, assieme a Fabio ed a Guido. Una strage, che ora il Comandante Paraga sta ancora scontando in carcere, sebbene paia imminente la sua scarcerazione: nel caso fosse ancora in cella, oltre alla disponibilità dell’interessato, sarà necessario per l'incontro anche chiedere le autorizzazioni del caso, tra cui quella del direttore del penitenziario. Ma i coniugi Lana ci contano molto, per poter spiegare al carnefice chi fosse davvero loro figlio Sergio e quanto bene volesse a tutti indistintamente; ma ci tengono anche a chiedergli le ragioni di questa inutile strage, a dirgli quanto loro ora siano legati alla terra dove è stato versato il sangue innocente di Sergio, di Fabio e di Guido, nonché  a portargli personalmente il sentimento di perdono loro e della signora Valeria, sentimento sorto e condiviso in un contesto di fede e di comunione spirituale.

Domenica 14 lDSCN4273 300uglio, il nuotatore cremonese Maurizio Cozzoli,conosciuto come il "Caimano del Po", ha compiuto una traversata in memoria di Fabio Moreni: "L'ho conosciuto molto bene, per questo ho deciso di compiere l'impresa. Insieme abbiamo fatto le scuole elementari. Entrambi siamo Guardie d'Onore del Sacro Cuore di Gesù presso i Padri Camilliani di Cremona. Entrambi facevamo riferimento a Padre Pietro Maria Marelli dei Barnabiti". La traversata del fiume Trebizat è iniziata a Capljina alle ore 10.30 ed è terminata alle ore 13 all'oasi "Al Ranch": "E' stata un'esperienza che mi ha edificato interiormente -prosegue Cozzoli- Ho percepito un senso del trascendente, che orienta verso l'eternità".

«Ovunque siamo stati accolti con grande calore umano – ricorda Augusto Lana – ma c’è da evidenziare come la preghiera sia stata sempre il sale di tutto il pellegrinaggio. Anche alle S.Messe, cui abbiamo partecipato a Medjugorje, è stato importantissimo vivere concretamente una dimensione più grande, comunitaria, alla presenza di gente proveniente da tutto il mondo – anche dalla Corea e dal Giappone – con l’unico scopo di pregare insieme e di incontrare il Mistero. Un’esperienza unica, indicibile, un’esperienza che si può solo fare e vivere”. Intensamente, interamente, totalmente.

 

_________________________________________________________

 

Pellegrinaggio Medjugorje 2013
Pellegrinaggio Medjugorje 2013
Pellegrinaggio Medjugorje 2013
Pellegrinaggio Medjugorje 2013

 

Dove siamo

loading map...
Fondazione Moreni, via Pennelli 1 - 26100 Cremona

Scarica la brochure

Se vuoi conoscere
Cascina Moreni e la Fondazione,
scarica la brochure

cliccando qui: Brochure

Mappa sito

Contatti

Per contattare
Fondazione Fabio Moreni Onlus:
tel. 335 1374283 / 335 8398555
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per contattare
Famiglia Buona Novella:
tel. 335 7889393
mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per contattare
Centro di Solidarietà Il Ponte - Gestione Ristorante:
tel. 0372 027450
mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • image
  • image
  • image
  • image