Fondazione Fabio Moreni

Fondazione Fabio Moreni Onlus

Tel: 3351374283
Email: info@fondazionemoreni.org

Fondazione Fabio Moreni

Famiglia Buona Novella

Tel: 3357889393
Email: info@famigliabuonanovella.it

Fondazione Fabio Moreni

Centro di Solidarietà Il Ponte - Gestione Ristorante

Tel: 0372027450
Email: ilponte@cdsilponte.net

28° anniversario dell’eccidio di Fabio, Sergio e Guido

Per celebrare il 28° anniversario dell’eccidio di Fabio, Sergio e Guido la Fondazione Fabio Moreni con i Suoi volontari ha voluto testimoniare concretamente la vicinanza alla Bosnia organizzando un viaggio per portare aiuti alimentari e medicinali.

Continua l’impegno in Bosnia della Fondazione Fabio Moreni

Continua l’impegno in Bosnia della Fondazione Fabio Moreni per aiutare le persone in difficolta in questo periodo di COVID organizzando, almeno, un viaggio al mese per portare aiuti concreti di prima necessità. Il 27 maggio 2021 sarà organizzato un viaggio in Bosnia dedicato alla commemorazione di Fabio, Sergio e Guido

IV Premio, record di adesioni; il 26 la cerimonia

Una data da fissare in agenda, quella del prossimo 26 maggio alle ore 19, per i giovani partecipanti alla quarta edizione del Premio Letterario «Fabio Moreni»: quella sera, infatti, verranno comunicati i nomi dei primi tre classificati all’interno della rosa di dieci temi selezionati dalla giuria. All’iniziativa, promossa da Fondazione Moreni in collaborazione con l’Ufficio

IV Premio Moreni: la giuria è al lavoro

Intenso e partecipato il lavoro elaborato dagli studenti. La giuria è già al lavoro nella lettura e valutazione degli elaborati, con l’obiettivo di individuare i dieci finalisti, i cui autori saranno protagonisti della cerimonia di premiazione che si terrà il prossimo 26 maggio alle ore 19.00 presso Cascina Moreni. Lo scorso 31 marzo si è

IV Premio Moreni: una sede anche a Crema

«Farsi prossimo» ovvero aver cura di chi si trovi in condizioni di bisogno: così i giovani declinano nella vita di tutti i giorni parole come altruismo, gratuità, solidarietà, volontariato. È quanto emerge ogni anno grazie al Premio Letterario Fabio Moreni, giunto ormai alla sua quarta edizione, promosso da Fondazione Moreni in collaborazione con l’Ufficio Scolastico

A Fabio e Sergio il premio “Mites terram possident”

È avvenuta lo scorso 30 novembre presso la sala consiliare del municipio di Malegno, in provincia di Brescia, alla presenza del Sindaco, Paolo Erba, la consegna del XIV premio «Mites terram possident» per la solidarietà e  la pace alla memoria di Fabio Moreni, Sergio Lana e Guido Puletti. Questa la motivazione del riconoscimento: «Il loro

III Premio: in Comune, la parola ai giovani

Hanno parlato di loro, dei valori in cui credono, del volontariato e di ciò che ha significato per loro conoscere l’esempio di Fabio Moreni: sono stati semplicemente fantastici i giovani, presenti lo scorso primo dicembre in Salone dei Quadri di palazzo comunale, a Cremona, assieme a familiari, docenti ed amici. L’austera ed imponente sede istituzionale

III Premio Moreni: il 1 dicembre in Comune

Anche quest’anno avrà luogo nella prestigiosa cornice istituzionale di Sala dei Quadri di palazzo comunale la fase conclusiva della III edizione del Premio letterario intitolato a Fabio Moreni. L’appuntamento è per il prossimo 1 dicembre alle ore 11, quando il Sindaco di Cremona, prof. Gianluca Galimberti, incontrerà i dieci studenti premiati (nella foto, il giorno

Venticinque anni dopo, Cremona ricorda

Venticinque anni dopo, Cremona ricorda Come sempre partecipata lo scorso 27 maggio presso Cascina Moreni, a Cremona, la cerimonia di consegna dei riconoscimenti per il III Premio Letterario intitolato a “Fabio Moreni”, promosso dall’omonima Fondazione col patrocinio del Comune ed in collaborazione con l’Ust-Ufficio Scolastico Territoriale di Cremona. Tanti i presenti: i giovani concorrenti, innanzi

A Calvisano un albero per Fabio, Sergio e Guido

Lo scorso 24 marzo alle ore 10.30 a Calvisano, in provincia di Brescia, importante riconoscimento per Fabio Moreni, Sergio Lana e Guido Puletti, proclamati «Giusti della Solidarietà», in memoria della loro esemplare testimonianza di amore al prossimo, che li spinse a portare aiuti umanitari nell’ex-Jugoslavia dilaniata dalla guerra. Proprio qui, in Bosnia, durante uno dei